it.ezyguidance.com
Idee Per La Vita Sana

21 piante sorprendenti che potrebbero uccidere i tuoi animali domestici

Sebbene le piante nelle nostre case e nei nostri giardini possano sembrare belle, delicate e innocenti, alcune di queste possono rivelarsi più mortali di quanto sembrino - specialmente quando si tratta dei nostri amici pelosi o piumati.

L'elenco seguente descrive alcune delle piante più comunemente coltivate che sono tossiche per gli animali domestici e dovrebbero essere evitate dai proprietari di animali domestici. (Questo elenco non è esaustivo e l'ASPCA fornisce un elenco completo qui).

Se sospetti che il tuo animale sia stato avvelenato, cerca immediatamente un trattamento veterinario poiché, in molti casi, i primi minuti o le ore possono essere fondamentali.

1. Aloe Vera

Sebbene sia una pianta incredibilmente utile da avere in casa, è importante mantenere questa 'pianta di immortalità' fuori dalla portata di cani e gatti curiosi in quanto può portare a una tossicità moderata.

Quando ingerito, la pianta di aloe può causare vomito e diarrea insieme a cambiamenti di umore e colore delle urine e, raramente, tremori.

2. Amaryllis

Queste piante a bassa manutenzione illuminano ogni casa in inverno con i loro fiori grandi e spettacolari.

Tuttavia, contengono numerose sostanze nocive che causano danni. Prestare attenzione a salivazione, vomito, diarrea, diminuzione dell'appetito, dolore, letargia e tremori sia nei gatti che nei cani.

Il bulbo della pianta è ancora più tossico dei fiori e del gambo, quindi tieni i tuoi animali lontani dal capanno!

3. Autumn Crocus

Mentre il Croco primaverile può causare disturbi gastrointestinali generali, inclusi sbavando, vomitare e diarrea, il Crocus autunnale è molto più letale.

Un composto in questa pianta, chiamato colchicina, è altamente tossico e può portare a gravi scollamenti, vomito, sanguinamento gastrointestinale, diarrea sanguinolenta, danni al fegato e ai reni, insufficienza respiratoria, convulsioni e morte.

I segni possono essere visti immediatamente ma possono anche essere ritardati per diversi giorni, quindi se sospetti persino che il tuo animale sia entrato in contatto con qualsiasi parte di questa pianta, recati immediatamente da un veterinario.

4. Azalee / rododendri

Tossico per cani, gatti, cavalli e altri animali, l'ingestione di alcune foglie dell'azalea può portare a cambiamenti nella normale funzione muscolare e nervosa.

Gli effetti si verificano normalmente entro poche ore dall'esposizione. Attenzione per disturbi digestivi acuti, sbavanti eccessivi, perdita di appetito, frequenti movimenti intestinali, diarrea, coliche, depressione, debolezza, perdita di coordinazione, paralisi e battito cardiaco debole.

Nei casi più gravi, l'animale può subire un calo della pressione sanguigna, del coma e persino della morte.

5. Respiro del bambino

Questo delicato fiorellino si trova spesso come riempitivo in composizioni floreali, sebbene possa essere visto crescere allo stato selvatico negli Stati Uniti, in Asia e in Europa.

Cani e gatti possono soffrire di disturbi gastrointestinali, vomito e diarrea da questa pianta, sebbene si tenga presente che può causare gonfiore e ostruzione delle vie aeree.

Nella stragrande maggioranza dei casi l'animale si riprenderà completamente entro 4 o 24 ore dall'ingestione.

6. Begonia

La linfa della pianta di begonia contiene cristalli velenosi che possono portare a sbavare, difficoltà a deglutire, diarrea e vomito negli animali.

Sebbene questa sia una delle specie più mite di flora tossica e in genere non porti a danni a lungo termine, il bulbo contiene la fonte più concentrata di veleno e quindi deve essere conservato lontano dalla portata degli animali domestici.

7. Garofani

Conosciuto anche come Pinks, Wild Garofano o Sweet William, questo fiore ha proprietà tossiche lievi che possono portare a vomito, diarrea e sbavare eccessivamente.

Il vostro animale domestico non ha nemmeno bisogno di mangiare i garofani per soffrire le loro tossine - semplicemente permettendo alla pelle dell'animale di entrare in contatto con la pianta può essere sufficiente per la dermatite, una condizione della pelle infiammata, per lo sviluppo.

8. Castor Bean

Questo annuale erbaceo non è sicuramente uno per gli amanti degli animali domestici! Può causare sintomi da moderati a gravi e potenzialmente letali nei cani e nei gatti, insieme a bovini, cavalli, pecore, maiali, gallinacei e conigli.

Tutte le parti delle piante sono tossiche, ma più pericolose sono i semi / fagioli. I segni si sviluppano tipicamente da 12 a 48 ore dopo aver mangiato. Essere alla ricerca di problemi di respirazione, perdita di appetito, sete eccessiva, debolezza, tremori, perdita di coordinazione, febbre e diarrea sanguinolenta. Mentre i sintomi progrediscono, l'animale può soffrire di convulsioni, coma e morte.

9. Evergreen cinese

Descritto come una pianta d'appartamento 'quasi infallibile', l'Evergreen cinese è ottimo per i giardinieri principianti ... ma non per i loro animali domestici.

Cani, gatti e cavalli sono tutti suscettibili alle tossine in questa vegetazione, con sintomi di ingestione incluso scalpitare il viso (a causa di dolore alla bocca), sbavare, schiumare e vomitare. Il tuo animale domestico potrebbe anche faticare a respirare o deglutire a causa del gonfiore delle labbra, della lingua e delle vie aeree.

10. Crisantemo

Un perenne accattivante e colorato, il crisantemo è un fiore da giardino tradizionale che può rappresentare una minaccia nascosta per gli animali domestici.

Contenente un insetticida naturale, il crisantemo è generalmente considerato a bassa tossicità per i cani e altri mammiferi (a meno che non vengano ingeriti grandi quantità), sebbene i gatti possano essere più sensibili.

Segni di avvelenamento si verificano entro un paio d'ore e comprendono vomito, diarrea, iper-salivazione e mancanza di coordinazione. Alcuni animali possono anche sperimentare la dermatite entrando in contatto con questi fiori.

11. Narcisi

Questi fiori primaverili belli e innocui sono tossici per cani, gatti e cavalli, anche se i bulbi sono la parte più velenosa.

Cerca di vomitare, eccesso di saliva e diarrea. Se consumato in quantità sufficienti, il tuo animale può soffrire di convulsioni, cadute di pressione sanguigna, tremori e battito cardiaco irregolare.

12. Dieffenbachia

Popolare a causa della loro incredibile altezza e lunghezza delle foglie, la facile cura per dieffenbachia si trova nelle case di tutto il paese.

Tuttavia, masticare la pianta può causare la liberazione di cristalli tossici nel tessuto di un animale, con conseguente scalpitura del viso (dovuta a dolore alla bocca), sbavando, schiumando e vomitando. Il tuo animale domestico potrebbe anche faticare a respirare o deglutire a causa del gonfiore delle labbra, della lingua e delle vie aeree.

13. Edera inglese

Chiamata dalla NASA come una delle migliori piante per purificare l'aria - e una fantastica pianta per favorire il sonno - l'edera inglese è una pianta d'appartamento comune con foglie che trascinano.

Sfortunatamente, questo utile pezzo di verde è tossico sia per i bambini che per gli animali domestici, con sintomi comuni negli animali tra cui vomito, dolore addominale, iper-salivazione e diarrea. Sorprendentemente, il fogliame è più tossico delle bacche.

14. Golden Pothos

Il Golden Pothos vanta bellissime foglie di marmo a forma di cuore e si dice che purifichi l'aria riducendo gli allergeni domestici.

Tuttavia, le sue foglie leggermente tossiche devono essere tenute lontano da animali domestici e bambini con sintomi negli animali, tra cui bruciore intenso e irritazione della bocca, della lingua e delle labbra, sbavanti eccessivi, vomito e difficoltà a deglutire.

15. Hosta

Queste piante perenni sono apprezzate per le loro foglie colorate e la facilità di manutenzione.

Se mangiati, cani, gatti e cavalli possono manifestare vomito, diarrea e persino sintomi di depressione.

16. Kalanchoe

Queste succulente rustiche vantano foglie verde smerlato e fiori attraenti.

Nelle aree in cui queste piante crescono spontaneamente, come il Sudafrica e l'Australia, gli avvelenamenti di bovini e ovini sono comuni, quindi i proprietari di animali domestici dovrebbero tenerli fuori dalla casa e dal giardino.

Le tossine kalanchoe colpiscono il cuore con segni premonitori inclusi sbavando, nausea, vomito, battito cardiaco irregolare, debolezza, tremori, convulsioni e pupille dilatate, che alla fine possono portare alla morte.

17. Gigli

Delicati e sbalorditivi, i gigli sono comuni come piante d'appartamento o in composizioni floreali. I gigli possono essere fatali per cani e gatti, anche se i gatti sono molto più sensibili ai loro veleni.

In particolare, attenzione ai veri gigli (delle specie Lilium o Hemerocallis) come la tigre, il giorno, l'ibrido asiatico, la Pasqua, lo spettacolo giapponese, rubrum, stargazer, rosso, occidentale, mughetto e gigli di legno.

Anche mangiare uno o due petali, ingerire il polline o bere l'acqua dal vaso può essere sufficiente a causare insufficienza renale acuta.

Non scherzare quando si tratta di gigli: porta immediatamente il tuo animale dal veterinario.

18. Vischio e agrifoglio

Molti amanti degli animali domestici credono che la tradizionale pianta natalizia, la poinsettia, sia pericolosa sia per i bambini che per gli animali ... ma ci sono fiori molto più pericolosi là fuori. Mentre la poinsettia può causare nausea e vomito se consumata in grandi quantità, la sua tossicità impallidisce rispetto alle foglie e ai frutti di bosco di agrifoglio e vischio.

In particolare, il vischio contiene diverse sostanze che rappresentano un pericolo per cani e gatti e può portare a disturbi intestinali, grave calo della pressione sanguigna, problemi respiratori e persino allucinazioni (che interpretiamo come comportamento insolito). Sequestri e morte possono seguire.

19. Oleandro

Tra gli arbusti più versatili, la pianta di oleandro - dalle radici alle fioriture - è tossica per cani e gatti.

Cerca di vomitare, sbavare, tremori, convulsioni, diarrea e perdita di appetito. Altri segni - che saranno raccolti da un veterinario - includono un battito cardiaco irregolare e livelli elevati di potassio.

20. Sago Palm

Le palme Sago (che non sono affatto palme) contengono una tossina che può causare la morte in cani e gatti.

I semi di colore rosso-arancio sono la parte più letale, sebbene tutte le parti della pianta - sia maschili che femminili, sia giovani che mature - siano velenose. Secondo alcune stime, dal 50% al 75% degli avvelenamenti da palma Sago provocano la morte dell'animale.

Vomito, diarrea, depressione e mancanza di appetito sono i primi sintomi, con conseguente insufficienza epatica.

21. Tulipani

Vomito, depressione, diarrea, salivazione eccessiva e respirazione a volte difficoltosa si verificano nei cani, nei gatti e persino nei cavalli che ingeriscono abbastanza tulip - anche se la parte più tossica è il bulbo.

Avvelenamento grave di solito si verifica solo quando i cani raccolgono bulbi appena piantati o gli animali domestici ottengono l'accesso a una borsa di loro.

12 modi naturali per tenere i ragni fuori dalla tua casa

12 modi naturali per tenere i ragni fuori dalla tua casa

Oltre a Charlotte, quel ragno intelligente e aggraziato che filava una rete per salvare Wilbur il maiale in "La rete di Charlotte", i ragni sono qualcosa che molti di noi non vogliono avere nella nostra casa. Anche se capiamo che la maggior parte di loro non vuole farci del male e che possono persino uccidere altri bug che possono causare gravi danni a casa nostra, non li vogliamo lì.

(Casa naturale)

Facile trappola fatta in casa per sbarazzarsi di moscerini della frutta

Facile trappola fatta in casa per sbarazzarsi di moscerini della frutta

Oh, quei fastidiosi moscerini della frutta! Apparentemente appaiono dal nulla che si insediano nella tua cucina e a casa. attracted to ripened fruits and vegetables, they can also be found breeding in drains, garbage disposals, empty bottles and cans, trash containers and even mops and cleaning rags

(Casa naturale)