it.ezyguidance.com
Idee Per La Vita Sana

10 cibi e bevande con potenti proprietà di lotta contro il cancro sostenute dalla scienza

I trattamenti convenzionali contro il cancro si basano pesantemente sui farmaci. I medici raccomandano spesso alcune modifiche dietetiche come ridurre la carne rossa e l'assunzione di latte e l'astinenza da alcol e zucchero durante e dopo la terapia del cancro, ma il ruolo terapeutico degli alimenti e bevande che combattono il cancro è generalmente trascurato.

I tumori iniziano a svilupparsi molto tempo prima che diventino evidenti. Le autopsie delle vittime di incidenti hanno mostrato che quasi la metà di loro aveva un cancro non diagnosticato in vari stadi di crescita, ma la maggior parte di questi erano piccoli come capocchia di spillo.

Questi tumori dormienti non causano alcun problema a quelle dimensioni, anche se hanno il potenziale di divampare in qualsiasi momento. Non vengono mai rilevati o trattati, quindi le uniche armi che abbiamo contro di loro sono cibi e bevande che combattono il cancro.

Gli alimenti anti-cancro contengono alcuni agenti attivi che sono stati dimostrati in studi di laboratorio per distruggere direttamente le cellule tumorali. Ma il loro effetto benefico non è limitato a questo. Contengono molte altre sostanze che supportano i meccanismi del corpo per arrestare la crescita e la moltiplicazione delle cellule tumorali e prevenire la loro invasione dei tessuti circostanti.

Ecco dieci cibi e bevande che combattono il cancro che puoi includere nella tua dieta:

Tè verde

Camellia sinensis are at reduced risk of developing many cancers. Studi di popolazione hanno dimostrato che le persone che bevono abitualmente il tè prodotto dalle foglie di Camellia sinensis hanno un rischio ridotto di sviluppare molti tumori. I radicali liberi altamente reattivi si formano nel corpo nel corso dei normali processi metabolici e quando i tessuti vengono danneggiati da tossine, esposizione alle radiazioni e lesioni. I radicali liberi hanno il potenziale di danneggiare il DNA delle cellule. Le cellule con DNA danneggiato possono moltiplicarsi in modo anomalo e diventare il punto di partenza di vari tipi di cancro.

I composti antiossidanti chiamati catechine si trovano nel tè verde e sono molto efficaci nel rimuovere i radicali liberi. Lo fanno combinandosi con i radicali liberi e disattivandoli. Questo processo riduce efficacemente il rischio di cancro.

Ci sono diversi tipi di tè, come i tè verde, nero e oolong, e tutti hanno una quantità variabile di catechine come epicatechina, epigallocatechina e epigallocatechina gallato (EGCG). Ma il tè verde è particolarmente alto in EGCG, che è noto per il suo elevato potere antiossidante che supera quello delle vitamine C ed E.

L'azione protettiva del cancro del tè non si limita all'effetto antiossidante delle catechine. Anche altri meccanismi sembrano essere al lavoro. Includono l'inibizione dell'azione degli enzimi che innescano la crescita del tumore, promuovendo l'autodistruzione delle cellule anormali attraverso un processo chiamato apoptosi e limitando la crescita e la diffusione dei tumori ad altri tessuti. in tea such as thearubigins, theaflavins, polyphenols and flavonols like quercetin, myricetin, and kaempferol may be responsible for these actions. Insieme a catechine, altre potenti sostanze fitochimiche nel tè come thearubigins, theaflavins, polifenoli e flavonoli come la quercetina, la miricetina e il kaempferol possono essere responsabili di queste azioni.

I tè in bottiglia potrebbero non offrire questi benefici, quindi preparate regolarmente un tè appena preparato.

Lettura consigliata: 10 motivi per avere una tazza di tè verde Matcha oggi

Kombucha Tea

Questa bevanda fermentata è prodotta con tè nero leggermente addolcito attraverso l'azione di colonie di lieviti e batteri che prosperano nel dispositivo d'avviamento. th century. Sebbene la bevanda sia stata utilizzata in Cina negli ultimi 5.000 anni, e anche considerata l'elisir della vita in quel paese, il suo uso terapeutico, in particolare l'azione protettiva del cancro, è stato messo sotto scanner dai russi all'inizio del XX secolo .

Nel cercare di trovare una cura per il cancro, gli scienziati russi hanno notato che vaste aree del paese in cui la gente tradizionalmente beveva "tea kvass" (il nome russo del tè Kombucha) erano generalmente prive di cancro. Dopo ulteriori studi, la bevanda è stata confermata per avere un potente effetto di disintossicazione sul fegato che offriva protezione contro diversi tipi di cancro.

Le testimonianze personali del potenziale antitumorale di questa bevanda abbondano, tra le quali spicca quella dello scrittore Alexander Solzhenitsyn, vincitore del premio Nobel, che ha curato il cancro allo stomaco mentre era nel campo di lavoro sovietico. Il presidente Reagan era probabilmente un altro beneficiario, ma questi casi possono essere considerati come prove aneddotiche nel migliore dei casi.

Ricerche precedenti avevano attribuito l'effetto detossificante del tè Kombucha al suo alto contenuto di acido acetico, ma l'acido glucico è il nuovo contendente. Recenti test di laboratorio hanno dimostrato che questa sostanza ha proprietà chemiopreventive definite. Anche se il tè Kombucha è facilmente reperibile nei negozi di alimenti naturali, la pastorizzazione e i conservanti hanno ridotto la sua efficacia. È meglio crearne di propri con l'antipasto.

Letture ulteriori: 5 alimenti fermentati (incluso Kombucha) per una migliore salute dell'intestino

Uva rossa e succo d'uva

L'uva contiene resveratrolo, un polifenolo noto per avere proprietà anti-infiammatorie e antiossidanti che offrono protezione dal cancro. Le varietà rosse e viola sono particolarmente elevate in questa sostanza, così come il vino rosso. Tuttavia, poiché il consumo di alcol è implicato in molti tumori della bocca, della faringe, dell'esofago, del colon e del retto e del cancro al seno nelle donne, il vino rosso non è un candidato per una dieta antitumorale.

L'azione antitumorale del resveratrolo è stata controllata da diversi studi di laboratorio condotti in vitro e sugli animali, ma ci sono state ampie variazioni nel risultato in base al dosaggio e al modo in cui questo composto polifenolico è stato introdotto. Ad esempio, ha inibito il cancro della pelle nei topi quando è stato somministrato tramite iniezioni, ma non quando è stato somministrato per via orale. Allo stesso tempo, la somministrazione orale ha impedito la diffusione del cancro al fegato.

Il resveratrolo ha dimostrato di avere un effetto benefico sui tumori della prostata e della mammella nei topi e sui tumori del tratto gastrointestinale, ma non tutti sono stati replicati negli studi clinici. Un'altra scoperta interessante è che sembrava promuovere la crescita delle cellule tumorali a dosi molto elevate.

epidemiologic study has shown a 50% reduction in breast cancer in women who obtained resveratrol from eating grapes, but not from drinking wine. Tuttavia, uno studio epidemiologico a lungo termine ha mostrato una riduzione del 50% del tumore al seno nelle donne che hanno ottenuto resveratrolo dal consumo di uva, ma non dal bere vino. Va a dimostrare che l'assunzione regolare di piccole quantità di agenti chemiopreventivi attraverso la dieta può essere la soluzione migliore per combattere il cancro. Poiché questo polifenolo è concentrato nella buccia dell'uva, il succo appena preparato di uve rosse coltivate biologicamente offrirebbe il massimo beneficio.

broccoli

La ricerca mostra che mangiare broccoli e altri tipi di verdure come cavoli, cavoletti di Bruxelles, rapa, cavoli e cavoli verdi riduce il rischio di diversi tipi di cancro tra cui tumori della prostata, della mammella, dello stomaco e del colon-retto. Quasi tutte le verdure crocifere contengono vitamina C e quelle di colore scuro come cavoli e cavoli sono buone fonti di vitamina K.

L'effetto antiossidante di queste vitamine oltre all'azione antitumorale potrebbe essere dovuto ai composti organosulfur in queste verdure. Si rompono nel corpo per produrre agenti anti-infiammatori chiamati indoli e isotiocianati che hanno un'azione inibitoria sugli enzimi che provocano il cancro. Possono persino promuovere l'apoptosi, il meccanismo autodistruttivo di cellule difettose che hanno il potenziale per diventare cancerogene. I broccoli e il cavolfiore sono particolarmente ricchi dell'isotiocianato sulforafano.

Il kaempferolo, la quercetina e il folato sono alcune delle altre sostanze bioattive presenti nelle verdure crocifere che possono contribuire alla protezione dal cancro. A causa dell'ampia scelta disponibile, è facile includere almeno alcune di queste verdure nella tua dieta regolare

mirtilli

Questo nativo nordamericano ha attirato l'attenzione per il suo eccellente potere antiossidante grazie all'elevato contenuto di antociani del frutto. Studi su animali hanno dimostrato che l'estratto di mirtillo può ridurre l'infiammazione e ridurre il rischio di cancro esofageo. Può controllare il progresso dei tumori della bocca, della mammella e della prostata promuovendo l'autodistruzione delle cellule tumorali. Un alto contenuto di vitamina C e la presenza di ellagitannini possono contribuire all'effetto protettivo del cancro.

Gli ellagitannini vengono convertiti in acido ellagico e poi in urolitine. Questi composti proteggono il DNA dal danno dei radicali liberi che è il punto di partenza di molti tumori. I mirtilli contengono una sostanza chiamata Pterostilbene che è correlata al resveratrolo nelle uve rosse. È stato trovato che causa l'autodistruzione di cellule anormali nello stomaco, nel pancreas e nel tessuto polmonare.

fagioli

I semi delle leguminose che vengono utilizzati come cibo contengono il folato di vitamine del complesso B oltre ad essere una buona fonte di proteine ​​e fibre solubili. Questa vitamina ha un ruolo ben noto nella regolazione della divisione cellulare e della riparazione cellulare. È noto che una dieta contenente quantità sufficienti di folato offre protezione contro il cancro del pancreas.

I legumi contengono altre sostanze come gli amidi resistenti che possono offrire una certa protezione contro il cancro. Sono simili alle fibre solubili nel senso che rimangono non digerite nell'intestino e aiutano a evitare i picchi di zucchero nel sangue e la resistenza all'insulina. Altri benefici includono la riduzione della colite ulcerosa, la malattia di Crohn e altre condizioni infiammatorie che hanno il potenziale di portare al cancro del colon-retto.

Amidi resistenti forniscono sostentamento ai microbi del colon, dove vengono scomposti in acidi grassi a catena corta che hanno un effetto protettivo sulle cellule del colon. Il più significativo di questi acidi grassi è il butirrato che ha dimostrato di inibire la formazione del tumore nel colon, oltre a prevenire la proliferazione di cellule anormali causandone la morte prematura.

Legumi secchi come fagioli e fagioli neri sono spesso esclusi dalla nostra dieta a causa della flatulenza. Inzuppare i fagioli interi, i piselli spezzati e le lenticchie in acqua e cuocerli a fondo può ridurre in larga misura questo problema.

Cereali integrali

Sebbene una dieta a basso contenuto di carboidrati sia generalmente considerata più salutare, i cereali integrali possiedono un certo potere di combattere il cancro. La presenza di fibre solubili e insolubili è un modo per spiegare questo effetto, ma mentre un aumento di 10 grammi nell'assunzione di fibre da solo ha prodotto solo una riduzione del 10% nel rischio di cancro del colon-retto, tra cui 6 once di cereali integrali nella dieta ha mostrato una riduzione del rischio del 21% . Questo dimostra che ci sono molti altri fitochimici al lavoro qui.

La fibra nei cereali integrali aiuta ad aumentare la massa del contenuto dello stomaco e facilita il loro movimento più veloce lungo il tratto digestivo e la rapida eliminazione. Questo impedisce alle sostanze tossiche presenti nel cibo di danneggiare la parete intestinale. La fibra stessa assorbe molte tossine e le rimuove dal corpo. La conversione di fibra solubile e amidi resistenti in acidi grassi come l'acido butirrico nel colon può aggiungere un altro strato di protezione.

Numerosi studi di popolazione condotti negli ultimi due decenni hanno mostrato una minore incidenza di tumori allo stomaco e al colon-retto, nonché tumori della prostata e della mammella in comunità che includevano elevate quantità di cereali integrali. I flavonoidi polifenolici, i lignani, le saponine e l'acido fitico sono tra i molti composti che offrono questo effetto protettivo. Le donne che avevano livelli ematici di lignani più alti sembravano avere meno rischi di sviluppare determinati tipi di tumori al seno, probabilmente perché i lignani sono fitoestrogeni. Il selenio minerale presente nel riso integrale e nella farina d'avena ha anche proprietà antiossidanti.

Ampia variazione è visto nella quantità di agenti chemioprotettivi presenti in diversi tipi di cereali. Quindi sarebbe ideale se includessi diversi cereali nella tua dieta per trarne il massimo beneficio.

Noci

Questi noccioli sono ampiamente studiati per i loro vari benefici per la salute, compresa la proprietà antitumorale. Alcuni dei composti bioattivi sotto scanner sono ellagitannini, acido linolenico alfa, polifenoli, fitosteroli, melatonina e gamma-tocoferolo presenti in queste noci.

Diversi studi su animali hanno dimostrato che l'inclusione di noci nella dieta arresta o rallenta i progressi del cancro al seno e della prostata. Gli Ellagitannini vengono convertiti in acido ellagico e successivamente in urolitine che hanno proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e inibitori del cancro. Il gamma-tocoferolo è un tipo di vitamina E che ha un'azione antiossidante e antitumorale eccellente. L'ormone melatonina ha anche proprietà antiossidanti e i fitosteroli possono agire come agenti anti-infiammatori.

Includere le noci nella dieta è un modo gustoso per migliorare la salute, ma è meglio assaporarle con la pelle perché i tannini sono concentrati sulla pelle sottile che copre la carne.

Salsa di pomodoro e salsa

I pomodori fanno la lista a causa dell'alto contenuto di licopene in loro. Questo pigmento carotenoide è stato trovato per essere un antiossidante eccellente che può proteggere dal danno del DNA. Test hanno dimostrato che il licopene riduce i segnali infiammatori che innescano i cambiamenti cellulari e inibisce la crescita di cellule anormali.

Le proprietà antitumorali del licopene possono ridurre il rischio di cancro alla prostata e possono contribuire a rallentare il progredire della malattia se somministrato insieme a terapie antitumorali regolari. Può proteggere anche da tumori dello stomaco, dell'endometrio e dei polmoni.

Una singola porzione di pomodori al giorno è sufficiente, ma è possibile trarre maggiore beneficio dalle salse o dalle salse a base di pomodoro poiché la disponibilità di licopene è aumentata con una cottura leggera.

Cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è stato collegato alla salute del cuore, ma può anche aiutare a prevenire certi tipi di cancro. Studi di laboratorio hanno dimostrato che le catechine, i polifenoli e le proantocianidine nel cioccolato puro possono prevenire la formazione di tumori e ritardare la crescita e la proliferazione dei tumori.

Anche se mangiare un po 'di cioccolato fondente può offrire protezione dal cancro, molti tipi contengono zucchero e altre sostanze ingrassanti come il burro di cacao che potrebbero non essere così grandi da avere su base giornaliera. Assicurati di acquistare cioccolato fondente con almeno 80% di cacao.

Non solo i cibi sopra menzionati contribuiranno a tenere a bada il cancro, ma aumenteranno la salute generale e il benessere aumentando l'immunità e fornendo abbondanti vitamine e minerali.

fonti:
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2582877
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24160296 http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/2208084?dopt=Abstract http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24160296
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20155615
http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0278691513001294

12 rimedi naturali per la sindrome delle gambe senza riposo

12 rimedi naturali per la sindrome delle gambe senza riposo

La sindrome delle gambe senza riposo (RLS) colpisce circa il 10% delle persone negli Stati Uniti. È una stima approssimativa poiché molte persone con questa condizione neurologica non sono consapevoli che i loro sintomi irritanti hanno un nome. Viene spesso respinto come lieve irritazione, ma i casi gravi possono essere piuttosto fastidiosi e, a volte, decisamente dolorosi.

(Salute)

17 motivi per cui tutti stanno improvvisamente bevendo il brodo di ossa

17 motivi per cui tutti stanno improvvisamente bevendo il brodo di ossa

Il brodo di ossa ha una lunga storia che risale alla preistoria, quando i cacciatori potevano permettersi di non sprecare nulla, assolutamente nulla, da una buona presa. Non è difficile immaginare che, dopo la partita, i pesci o gli uccelli siano stati arrostiti sul fuoco aperto e privati ​​della maggior parte della carne, sono andati a creare un buon brodo, insieme a teste, code, artigli e zoccoli . Anc

(Salute)