it.ezyguidance.com
Idee Per La Vita Sana

11 motivi salvavita per mangiare lo zenzero ogni giorno

Lo zenzero ( Zingiber officinale) è una pianta erbacea perenne originaria del sud della Cina. La produzione di germogli che raggiungono i quattro piedi di altezza e punte a forma di cono che sbocciano con fiori gialli, la parte più preziosa della pianta di zenzero sono i rizomi nodosi e bulbosi che crescono sotto il suolo.

Le radici di zenzero sono aromatiche e riscaldate da una speziata piccante e limonata. Il sapore dello zenzero è dovuto alla presenza di gingerolo, un composto fenolico che conferisce ai rizomi il loro calore infuocato. Una volta cotti, i gingeroli vengono convertiti in zingerone, rendendo il gusto molto più dolce e speziato-dolce. Una volta essiccato, il gingerolo reagisce formando shogaols pepati, il che spiega perché lo zenzero in polvere è due volte più piccante dello zenzero crudo.

Oltre al suo notevole gusto, lo zenzero possiede una ricchezza di attributi positivi. Questa erba versatile è stata utilizzata per almeno 5.000 anni come trattamento per molti disturbi comuni nella medicina indiana e cinese. Infatti, un tempo, lo zenzero era così raro e prezioso che un chilo di questa spezia equivaleva al costo di una pecora. Dei 115 costituenti trovati nella radice di zenzero, il gingerolo è il più dinamico. Continuate a leggere per scoprire la miriade di benefici che il gingerolo ha come solidi rimedi terapeutici e preventivi.

1. Lo zenzero combatte l'infiammazione

L'infiammazione è il modo in cui il corpo ci protegge dalle infezioni, ci guarisce durante le ferite e ci avverte quando entriamo in contatto con sostanze irritanti chimiche. Causando dolore, arrossamento, gonfiore, calore e perdita di funzionalità, normalmente l'infiammazione è una risposta a breve termine che viene alleviata in pochi minuti o ore dopo aver rimosso gli stimoli nocivi.

L'infiammazione cronica, tuttavia, si verifica quando il sistema immunitario reagisce a traumi quando non ce ne sono, danneggiando tessuti altrimenti sani. L'infiammazione persistente e prolungata è considerata il fattore chiave in praticamente tutte le malattie e disturbi, un denominatore comune nelle malattie autoimmuni, asma, artrite, eczema, acne, cancro, diabete, morbo di Alzheimer, malattie cardiache, depressione e persino l'invecchiamento stesso.

I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come l'aspirina e l'ibuprofene, mirano e inibiscono gli enzimi che causano l'infiammazione - sebbene l'uso a lungo termine di questi farmaci abbia i loro preoccupanti effetti sulla salute.

Lo zenzero è stato usato per secoli nella fitoterapia per curare l'infiammazione e, negli ultimi 30 anni, molti studi scientifici hanno sostenuto questa affermazione. Annunciato come un potente antinfiammatorio, lo zenzero (e in particolare il gingerolo) è in grado di sopprimere gli enzimi pro-infiammatori in modo simile ai FANS, ma senza gli effetti collaterali avversi.

Il modo più efficace per usare lo zenzero come antinfiammatorio è prenderlo in forma di capsule. Per garantire che le capsule di zenzero siano il più pure possibile, cerca le marche che usano l'estrazione supercritica, come questa. Lo zenzero può interagire con altri farmaci, quindi parla sempre al tuo medico prima di assumere integratori di zenzero.

2. Lo zenzero allevia il dolore

Dal momento che il dolore è uno dei sintomi dell'infiammazione, anche gli studi che hanno identificato lo zenzero come antinfiammatorio hanno trovato anche un ottimo antidolorifico naturale. Approfondendo questa scoperta, la ricerca pubblicata nel 2010 ha esaminato specificamente gli effetti dello zenzero sul dolore muscolare dopo l'esercizio.

Utilizzando 74 volontari come soggetti di test, i partecipanti hanno eseguito 18 esercizi eccentrici pensati per indurre dolore e dolore muscolare. Nel corso di 11 giorni, i volontari hanno consumato due grammi di zenzero crudo, zenzero trattato termicamente o placebo al giorno. I risultati: il consumo di zenzero ha ridotto il dolore del 25% (zenzero crudo) e del 23% (zenzero riscaldato), rispetto al gruppo placebo.

Inoltre, è stato trovato che lo zenzero aiuta ad alleviare il dolore associato a intensi crampi mestruali (dismenorrea primaria) in uno studio pubblicato nel 2013. Insieme a un controllo placebo, alle donne sono state somministrate capsule da 500 mg di zenzero da assumere tre volte al giorno per i primi tre giorni del loro ciclo mestruale. Tra le donne a cui era stato somministrato lo zenzero, la stragrande maggioranza (82, 85%) ha riportato un significativo miglioramento dei sintomi; i punteggi medi del dolore erano anche molto più bassi rispetto al gruppo di controllo.

Ulteriori letture: 30 potenti erbe e spezie che combattono il dolore

3. Lo zenzero facilita la nausea

Se si tende a bere ginger ale per calmare lo stomaco, si dovrebbe essere meglio serviti bevendo invece una tazza di tè allo zenzero. Preparato con aromi artificiali e senza zenzero, la birra allo zenzero preparata in commercio non aiuta i sintomi della nausea, almeno dal punto di vista scientifico.

Lo zenzero vero, tuttavia, è stato trovato per essere un trattamento antiemetico vitale per i sentimenti di disagio, nausea, sudorazione fredda, vertigini e vomito involontario, indipendentemente da ciò che ha causato la nausea in primo luogo. La radice di zenzero era efficace nel ridurre significativamente i sintomi del mal di mare nei cadetti navali non abituati a navigare in alto mare; allo stesso modo, ha lavorato anche su chi soffre di cinetosi; ha aiutato ad alleviare l'iperemesi gravidica, una complicanza durante la gravidanza caratterizzata da nausea e vomito estremi e persistenti; può essere usato per prevenire nausea e vomito post-operatori; e negli studi sui pazienti oncologici, lo zenzero è stato in grado di ridurre la gravità della nausea indotta dalla chemioterapia.

4. Lo zenzero abbassa il colesterolo

Gestire i livelli di colesterolo è essenziale per mantenere una buona salute cardiovascolare. Questa sostanza cerosa, presente in tutto il corpo, è necessaria per mantenere le cellule sane, produrre ormoni, aiutare la digestione del cibo e sintetizzare la vitamina D.

Il corpo ha meccanismi naturali in atto per aiutare a regolare i livelli di colesterolo. Il colesterolo delle lipoproteine ​​ad alta densità (HDL) è il buon tipo di colesterolo; aiuta a rimuovere il colesterolo dal corpo. Le lipoproteine ​​a bassa densità (LDL) sono il cattivo tipo di colesterolo; può accumularsi nelle pareti delle arterie, rendendo i vasi sanguigni duri e angusti, rallentando il flusso di sangue verso il cuore e altri organi. Bassi livelli di HDL accompagnati da alti livelli di LDL sono un importante fattore di rischio per infarto e ictus.

Includere più alimenti per abbassare il colesterolo nella vostra dieta è un modo per ridurre naturalmente il colesterolo cattivo nel vostro corpo. E puoi aggiungere zenzero alla lista: uno studio su pazienti che soffrono di elevati livelli lipidici ha rilevato che l'assunzione di tre grammi di zenzero al giorno ha avuto l'effetto di ridurre drasticamente il colesterolo LDL aumentando il colesterolo HDL se assunto nell'arco di 45 giorni. Lo zenzero può avere questo risultato perché il gingerolo è un antiossidante fenolico che ha effetti cardio-protettivi.

5. Lo zenzero migliora la circolazione sanguigna e previene la coagulazione del sangue

Un altro modo in cui lo zenzero fa miracoli per la salute del cuore è la sua capacità di fluidificare il sangue e prevenire la formazione di coaguli di sangue. In circostanze normali, le cellule del sangue (chiamate piastrine) si aggregano per creare coaguli di sangue, tappando ferite aperte per fermare un'eccessiva emorragia. A volte, tuttavia, le piastrine si formano all'interno dei vasi sanguigni e ostacolano il flusso sanguigno in tutto il sistema circolatorio, che può causare una cattiva circolazione del sangue, embolia, ictus e infarti.

Nelle scoperte pubblicate nella ricerca sulla trombosi , lo zenzero ha funzionato come un agente antiaggregante ed era più efficace dell'aspirina nel prevenire le piastrine da legare e formare coaguli. Anche se non si soffre di anormale coagulazione del sangue, migliorare la circolazione sanguigna aiuta a promuovere la crescita delle cellule, la funzione del cervello e degli organi e la pelle sana.

6. Ginger Aids Digestion

L'indigestione è un disturbo di stomaco comune, responsabile di bruciore di stomaco, nausea, gonfiore e disagio addominale superiore dopo aver mangiato. Mentre può essere causato da cose come mangiare cibi grassi e piccanti, o mangiare troppo velocemente, quando l'indigestione è cronica e si verifica senza ragione, si chiama dispepsia funzionale (FD). Si ritiene che la FD possa essere causata da un problema con la motilità gastrica e lo svuotamento - per cui il contenuto dello stomaco non viene elaborato correttamente, creando un ritardo nel tempo necessario perché il cibo si liquefasse e svuotato nell'intestino tenue.

Mentre lo zenzero è stato usato per millenni come aiuto digestivo, i risultati di uno studio del 2008 hanno confermato che lo zenzero aiutava a stimolare le contrazioni muscolari nello stomaco (che aiuta a rompere il cibo) e ad accelerare il tempo necessario a svuotare il contenuto dello stomaco nell'intestino tenue. Un altro studio, pubblicato nel 2011, ha tratto le stesse conclusioni.

7. Lo zenzero mostra la promessa di un cancro alla chemiopreventiva

Diversi studi hanno esaminato se lo zenzero potrebbe essere un trattamento praticabile per i malati di cancro e diventare parte di una strategia più ampia per la prevenzione del cancro.

Una manciata di esperimenti in vitro su cellule tumorali coltivate hanno prodotto risultati entusiasmanti. Gingerolo è stato in grado di inibire la crescita delle cellule tumorali del pancreas e indurre la morte cellulare mantenendo intatte le cellule sane. Allo stesso modo, le cellule del cancro al seno sono diminuite dopo un trattamento con gingerolo; ha anche fermato il cancro dalla metastasi. Nel caso delle cellule tumorali ovariche, la crescita di tutte le linee cellulari tumorali testate è stata fermata con gingerolo.

I risultati preliminari sull'effetto del gingerolo sul cancro del colon sono altrettanto promettenti. Uno studio ha scoperto che il gingerolo inibiva la crescita e la diffusione delle cellule tumorali del colon-retto umano nei topi quando i roditori venivano nutriti con gingerolo tre volte a settimana. Un altro studio ha studiato l'effetto dell'estratto di radice di zenzero come preventivo per il cancro del colon su volontari sani umani. Specificamente mirati agli enzimi infiammatori che sono precursori per lo sviluppo del cancro del colon, due grammi di estratto di radice di zenzero al giorno hanno l'effetto di inibire alcuni di questi enzimi, riducendo potenzialmente il rischio di cancro del colon-retto.

8. Lo zenzero abbassa i livelli di zucchero nel sangue

E in un po 'di buone notizie per chi soffre di diabete di tipo 2, una dose giornaliera di due grammi di zenzero al giorno può ridurre notevolmente i livelli di zucchero nel sangue secondo uno studio pubblicato nel 2015. Inoltre, le proteine ​​che aumentano il rischio di complicanze associate al diabete - in particolare, le malattie cardiovascolari, le malattie renali, il colesterolo alto e il danno alle retine - sono stati significativamente diminuiti. Gli integratori di zenzero hanno anche avuto l'effetto di aumentare la buona varietà di colesterolo nei pazienti diabetici.

9. Lo zenzero migliora la funzione cerebrale

Lo stress ossidativo è definito come uno squilibrio tra i radicali liberi (che danneggiano molecole, proteine ​​e geni) e antiossidanti (che difendono e riparano il danno). È coinvolto nello sviluppo di un certo numero di malattie neurodegenerative, come l'Alzheimer e il Parkinson. A causa delle proprietà antiossidanti dello zenzero, il suo potenziale di migliorare la funzione cerebrale e di proteggere contro il declino cognitivo è stato oggetto di una serie di studi.

Analizzando l'effetto dell'estratto di zenzero sulle donne sane di mezza età, i ricercatori hanno scoperto che una dose da 400 a 800 mg al giorno per due mesi ha migliorato la memoria di lavoro, i tempi di reazione, l'attenzione e l'elaborazione mentale nei partecipanti.

Nella ricerca sulla malattia di Alzheimer, uno studio condotto su ratti ha rivelato che lo zenzero riduce la produzione dell'enzima acetilcolinesterasi, che contribuisce alla perdita di neuroni e sinapsi nel cervello. Un altro studio, che ha usato simulazioni al computer per osservare il suo effetto su vari enzimi neurodegenerativi, ha anche scoperto che contiene un grande potenziale come trattamento futuro per la malattia di Alzheimer.

10. Lo zenzero è antivirale

Il virus respiratorio sinciziale (RSV) è così comune che la maggior parte delle persone è stata infettata dall'età di due anni. Molto spesso, l'infezione si manifesta con sintomi simili a quelli del freddo che si risolvono entro una settimana o due. Nei gruppi ad alto rischio, come i neonati e gli anziani, l'RSV può portare a bronchiolite, polmonite e malattie respiratorie.

Sebbene gli antibiotici non allevieranno i sintomi di RSV, apparentemente lo farà lo zenzero. Secondo uno studio pubblicato nel 2013, lo zenzero fresco ha stimolato la segnalazione delle cellule antivirali, impedendo a RSV di infettare le vie respiratorie superiori e inferiori. Lo zenzero era più efficace se usato prima di essere infettato, il che è un motivo in più per sorseggiare una tazza di tè allo zenzero fresco durante la stagione fredda e influenzale.

11. Lo zenzero è efficace contro i batteri resistenti ai farmaci

In un momento in cui la resistenza agli antibiotici è una seria preoccupazione per la salute pubblica, alimentando un aumento dei cosiddetti "super bug", è confortante sapere che i farmaci a base di erbe possono aiutare a scongiurare le infezioni batteriche.

Insieme con l'aglio, lo zenzero ha dimostrato una capacità di combattere i batteri che sono resistenti agli antibiotici - vale a dire, E. Coli, Pseudomonas aeruginosa e Klebsilla, Enterobacter, Shigella flexnerii, Bacillus e Vibrio cholerae .

Inoltre, è stato dimostrato che lo zenzero inibisce l'attività dei patogeni orali che causano gengivite, perodontite, infezioni endodontiche, necrosi della polpa del dente e altre malattie della bocca.

19 Top Polyphenol Foods & Drinks + Perché ne hai bisogno

19 Top Polyphenol Foods & Drinks + Perché ne hai bisogno

I polifenoli sono sostanze fitochimiche, sostanze che si trovano in abbondanza nelle fonti alimentari vegetali naturali che contengono proprietà antiossidanti. Ci sono oltre 8.000 polifenoli identificati trovati in una vasta gamma di alimenti, dalla frutta e verdura alla cioccolata, al tè, all'olio extravergine di oliva e persino al vino.I

(Salute)

10 cibi sorprendenti che combattono l'ansia e battono lo stress

10 cibi sorprendenti che combattono l'ansia e battono lo stress

Secondo l'Association of Anxiety and Depression of America, l'ansia colpisce solo 40 milioni di persone negli Stati Uniti. E quell'ansia può causare ogni sorta di altri problemi che influenzano negativamente la qualità della tua vita.L'ansia è una parte normale della vita di tutti occasionalmente - potresti averlo sentito prima di alzarti per fare un discorso, o durante un colloquio di lavoro, per esempio. L

(Salute)